Scopri il Vero Churrasco Brasiliano

Carni alla brace gustose e tenere
SCOPRI IL MENU

I MENU PER GUSTARE IL CHURRASCO

Serviti al gran buffet Churrasco: mangia al kilo con un ottimo prezzo accompagnando carni e contorni,
oppure serviti al buffet solo churrasco, per un’esperienza di puro gusto di carne alla brace brasiliana.

RODIZIO buffet libero con circa dieci tipi di carne servite al tavolo a solo 27€ / persona:
– buffet con churrasco: 2,80€ / etto
– buffet solo churrasco: 3,50€ / etto

Il ristorante è sempre aperto tutti i giorni dalle 19 alle 23!

Inoltre, richiedendo il tuo tavolo dal sito puoi usufruite di offerte SPECIAL PRICE!

I tagli tipici del Churrasco Brasiliano

Carni alla brace gustose e tenere

Il churrasco brasiliano è una grigliata mista di vari tipi di carne (dal pollo al manzo, dal maiale alla pecora) che vengono tagliati a pezzettoni o lasciati interi, marinati e poi cotti alla griglia. Il particolare sapore misto tra la classica grigliata di carne e un leggero sapore di affumicato è dato dalla cottura particolarmente alta, perlomeno 50 cm, dalla brace.
Con il RODIZIO di Churrasco la carne viene servita direttamente sul piatto con i tipici spiedoni (espeto) tagliandone dei pezzi con il coltello e usando apposite pinzette per mettere sl piatto. BUONISSIMO!

Scopri il Vero Churrasco Brasiliano

Carni alla brace gustose e tenere

I tagli più conosciuti sono:

picanha: codino di manzo generalmente usato per la tagliata

alcatra

cupim

costela de boi: puntine di manzo

maminha: spinacino di manzo

lombinho: lonza di maiale

coração de frango: cuori di pollo

fraldinha

mignon

costela de porco

frango: pollo

linguiça: salsiccia

javali

picanha suína.

Le Origini del Churrasco Brasiliano

Carni alla brace gustose e tenere

Il churrasco ha origine nei primi colonizzatori del Brasile meridionale. La storia dice che i primi gauchos (i cowboys della pampas) nei lunghi spostamenti per seguire le mandrie, tagliavano dei grossi pezzi di carne di manzo, legandole poi alle spalle del cavallo; in tal modo si sarebbero salate con il sudore dell’animale. Questo spiegherebbe l’amore che lega i gauchos ai loro cavalli; la cottura si svolgeva su un braciere improvvisato, infilzando dei pezzi di carne su un legno verde perché non bruciasse e impiantato al centro della brace; mentre la carne si cuoceva dal basso verso l’alto, con un coltello si tagliavano le fette cotte per essere mangiate.

Si narra che la suddetta tecnica derivi dagli indios della regione che erano soliti cuocere dei piccoli animali catturati nella foresta nello stesso modo.